logo CENTRORADIO Snc (VE)

PAGA SICURO

carte di pagamento

Mercedes GLC AMG di Gianluigi: che bella gatta... da far suonare!


Gianluigi è uno dei nostri clienti "storici", ogni sua nuova auto passa per le cure del nostro laboratorio con il fine di assecondare la grande passione per la musica in auto del suo proprietario.

Questa volta Gianluigi si è trovato con una bella gatta da pelare... una splendida Mercedes GLC AMG che propio non vuole saperne di suonare come si deve!

L'impianto audio originale, per quanto esteticamente integrato in maniera eccellente, è caratterizzato da un'archiettura alquanto bizzarra. Il fronte anteriore è composto da un singolo altoparlante da circa 100 mm di diametro, a cui viene affidata la riproduzione di tutta la gamma medio-alta, e da una predisposizione (vuota !!!) per un tweeter a triangolino. Al posteriore troviamo lo stesso altoparlante impiegato anteriormente, senza alcuna predisposizione per un tweeter. Per la riproduzione della gamma bassa è previsto un altoparlante da 165 mm posto davanti ai piedi del passeggero, sotto alla tapezzeria.

Va da se che una configurazione simile evidenzia fin da subito quali possono essere i limiti, soprattutto in gamma bassa, non solo dell'impianto audio originale. Infatti con questi limiti occorrerà fare i conti sia in fase di progetto dell'upgrade che di installazione.

Le richieste di Gianluigi sono state molto chiare, desiderava ottenere una resa sonora di buon impatto e timbricamente corretta. Consapevole dei limiti in gamma bassa a cui si rischiava di andare incontro, la sua richiesta principale è stata quella di non modificare in alcun modo l'estetica originale. A questo ci ha raccomandato di evitare, se possibile, di ingombrare il baule con un subwoofer ingombrante.

La base del progetto è stata l'utilizzo dell'ormai irrinunciabile amplificatore con DSP integrato Mosconi D2 100.4 DSP. Questo gioiellino della tecnologia made in Italy si occupa di acquisire il segnale fornito dal sistema audio originale e di fornirci tutti gli strumenti per ottenere il risultato sonoro desiderato.

La sua sezione finale è stata utilizzata per pilotare con due canali un nuovo fronte anteriore costituito dall'eccezionale Silence lab HMX 90, utilizzato come midrange, affiancato dal tweeter Coral MT 25 ed il tutto filtrato da un crossover realizzato ad hoc.

I rimanenti 2 canali del D2 100.4 DSP sono stati configurati per pilotare, a ponte, un Ciare CS 160 chiamato a sostituire il componente originale dedicato alla gamma bassa.

Per completare la gamma ultrabassa abbiamo sfruttato l'uscita ausiliaria di cui è dotato il D2 100.4 DSP per pilotare il finale monofonico Mosconi D2 500.1 alle cui cure abbiamo affidato il roccioso subwoofer Kicker TCOMP RT104-43, il quale ha trovato agevolmente posto sotto al piano di carico del baule.

I due amplificatori, grazie alle loro dimensioni da record, hanno trovato agevolmente posto in una piccola nicchia inutilizzata nell'angolo posteriore destro del baule, sotto al piano di carico.

In questo modo siamo riusciti ad assecondare le richieste di Gianluigi in termini di massima integrazione con gli spazi offerti dalla vettura mantenendone inalterata l'estetica.

Tuttavia una domanda sorge più spontanea del solito: all'ascolto come va?

Parliamoci chiaro... visti i presupposti (predisposizioni sfigatissime) non era plausibile ricercare, ed ottenere, una prestazione sonora da manuale. La gamma medio-bassa di questa vettura ha un problema insito nella configurazione, per l'appunto, delle sue predisposizioni per cui voler ottenere di più di quanto ottenuto con questo upgrade significherebbe dover mettere mano alle strutture delle portiere, ricreando una predisposizione per un buon mediobasso da 165 mm.

Con questa consapevolezza facciamo accomodare Gianluigi al posto di guida ed inseriamo il nostro CD Test, iniziamo con "Lagrange" dei ZZ Top. la voce del reverendo Gibbons si staglia giusto al centro del cruscotto ed appena sopra di esso, indice questo di un corretto allineamento e messa in fase della medio-alta. Le chitarre appaiono graffianti e sufficientemente "elettriche", l'attacco della batteria è ben definito anche se si desidererebbe (per forza...) un po' di più corpo.

Passando all'interpretazione di Joe Bonamassa, live a Red Rocks, di "Sloe Gin" si gode ancora di più della buona prestazione in gamma medio-alta, le chitarre appaiono realistiche più di quanto ci si potesse aspettare. Tutto sommato anche il basso elettrico regge bene lo stage e solo nei fraseggi più impegnativi, in abbinamento ad una doppia cassa interpretata da manuale,si avverte chiaramente il limite della mediobassa.

Tentando di essere cattivi, inseriamo nel lettore "Liquid Spirit" di Gregory Porter ed ascoltiamo "Hey Laura". La voce potente e maestosa del cappelluto (si, con 2 "p") californiano fa sorprendere ancora una volta per la resa della gamma media, solo i più attenti potrebbero avvertire un alleggerimento verso la gamma vocale inferiore.

Volendo essere davvero cattivi, passiamo a "Musica Nuda" dove il contrabbasso di Ferruccio Spinetti accompagna la voce spettacolare di Petra Magoni. Nonostante questo disco sia particolarmente impietoso nel rivelare ogni imperfezione in gamma bassa, l'ascolto fluisce con una godibilità tutto sommato inaspettata.

Potremmo continuare elencando i limiti della sorgente in termini di linearità timbrica e dinamica, oltre che di distorsione, ma dovremmo considerare anche le eventuali soluzioni... ma questo è il tema di un eventuale sviluppo futuro del sistema.

Per ora ci limitiamo a dire che è davvero difficile poter ottenere una resa sonora superiore a quanto ottenuto.

 

Per effettuare la ricerca di un articolo, inserire la marca o il modello anche in modo parziale ...

0 articoli nel carrello


0,00 €Totale ordine:

VAI AL CARRELLO

DICONO DI NOI ...

Copertina ACS

AudioCarStereo

212  210  209  199  193