logo CENTRORADIO Snc (VE)

PAGA SICURO

carte di pagamento

Peugeot 308 CC di Vincenzo: musica e divertimento!


La Peugeot 308 CC di Vincenzo è vettura nata per divertire, tutta... tranne che il suo sistema audio originale!

Timbrica citofonica, scarsa dinamica, immagine stereofonica totalmente inesistente, a voler essere clementi queste erano le caratteristiche sonore con cui Vincenzo doveva condividere ogni volta che saliva a bordo della sua auto.

Non ci vuole molto affinchè il nostro amico si stanchi di questa situazione e ci chieda aiuto.

Le sue richieste non sono trascendentali, ha avuto qualche esperienza di ascolto su sistemi car audio ben suonanti per cui mette subito in chiaro che il suo nuovo sistema audio dovrà offrirgli una buona resa in termini timbrici e di immagine sonora. Ci pone "solo" due vincoli, il primo è quello di non sostituire la sorgente originale mentre il secondo è quello di non installare un subwoofer: la sua scelta è drastica ma i risicati spazi a disposizione ci obbligherebbero a ricercare una soluzione da installare in baule, che a lui serve per la sua totale (risicatissima) capacità di carico. Questo significa, inoltre, che le eventuali elettroniche non potranno essere ospitate qui.

Quello che pareva essere un semplice intervento di upgrade, con queste premesse si tramuta in un intervento particolarmente "delicato" per via del risultato che Vincenzo si aspetta.

Una volta chiarito con lui che per forza di cose dovremo rinunciare alla corretta riproduzione della gamma ultrabassa, decidiamo che il progetto del nuovo impianto dovrà basarsi su componenti dalla massima qualità (sonora e costruttiva) possibile e l'intervento dovrà essere particolarmente "intelligente".

Per prima cosa decidiamo che l'intervento si baserà sull'adozione del minuscolo ma "grandioso" amplificatore Mosconi D2 100.4 DSP. Le sue dimensioni infinitesimali ci permettono di occultarlo facilmente all'interno del cruscotto lasciando così completamente sgombra la vettura, il suo DSP ci permette di interfacciarci efficacemente con la sorgente originale, mentre la sua generosa sezione finale ci permette di pilotare attivamente un fronte anteriore a 2 vie.

Vincenzo ci esprime anche la volontà di poter ascoltare la musica contenuta dal suo iPhone, cosa che il sistema originale non può fare. Per questo motivo decidiamo di applicare all'amplificatore il modulo bluetooth MOS BTS, permettendo così anche di poter godere di una maggiore qualità sonora rispetto a quella offerta dalla sorgente originale. Per gestire meglio lo switch tra sorgenti ed i vari preset del DSP abbiamo installato il controller remoto Mosconi DSP RC MINI, posizionandolo sul tunnel centrale, dietro alla leva del cambio.

Il sistema a 2 vie impiegato per il fronte anteriore è il Gladen ZERO PRO 165.2 DC AKTIVE, che viene fornito dal costruttore privo del crossover passivo proprio per impieghi totalmente attivi come nel nostro caso.

Il woofer ha trovato posto senza grandi sforzi nella predisposizione in porta, mentre per il tweeter la predisposizione di serie risultava troppo mortificante: l'orientamento lasciava praticamente al caso il risultato sonoro! Oltre al fatto che le dimensioni non propriamente contenute del componente rendevano improbabile una sua collocazione nel vano di serie

Abbiamo deciso di utilizzare degli specifici supporti della CREAL (azienda padovana specializzata nella realizzazione di supporti per tweeter) che permettono un più consono orientamento e rendono più agevole la gestione degli ingombri del tweeter.

Il risultato sonoro ha, per alcuni versi, dell'incredibile. Per prima cosa si nota una riduzione drastica della distorsione, prima sempre presente ad ogni livello sonoro che rendeva l'esperienza d'ascolto particolarmente "faticosa". A Vincenzo salta immediatamente "all'orecchio" la gamma alta, prima praticamente assente.

La resa timbrica è particolarmente lineare, la mancanza del subwoofer non risulta particolarmente fastidiosa se non si cerca la pura prestazione in termini di pressione. La dinamica offerta dal nuovo sistema è comunque ragguardevole, le percussioni vengono proposte nitidamente e con un punch davvero impressionante se consideriamo la semplicità del sistema. Ai più esigenti ascoltatori mancherà sicuramente un po' di corpo per via della mancanza di emissione in ultrabassa, ma la resa sonora è davvero godibile oltre anche ogni nostro pronostico.

Ma quello che più appaga di questo sistema è che finalmente si può godere di un'immagine sonora credibile. Ovviamente l'utilizzo della sorgente di serie non permete miracoli nella messa a fuoco e nella definizione, ma se ripensiamo alla condizione originale, beh... a confronto siamo davanti ad una sala da concerto!

Per effettuare la ricerca di un articolo, inserire la marca o il modello anche in modo parziale ...

0 articoli nel carrello


0,00 €Totale ordine:

VAI AL CARRELLO

DICONO DI NOI ...

Copertina ACS

AudioCarStereo

212  210  209  199  193