logo CENTRORADIO Snc (VE)

PRODUTTORI

PAGA SICURO

carte di pagamento

BMW Serie 5 F10 di Francesco: upgrade dell'impianto audio originale.


Francesco è uno stimato medico dai gusti raffinati, anche e soprattuto in fatto di musica. Per questo motivo mal ha digerito la resa dell'impianto audio originale della sua BMW Serie 5 F10. Come sempre accade in questi casi, il nostro nuovo amico ha eseguito una dettagliata ricerca on-line di quali siano le soluzioni adotttabili per migliorare significativamente la qualità sonora del suo impianto originale.

Francesco aveva bene in mente quali caratteristiche avrebbe dovuto avere il suo nuovo sitema hi-fi car. Innanzitutto doveva essere completamente invisibile, nemmeno un centimetro cubo di spazio avrebbe dovuto essere sacrificato sull'altare della buona busica. La potenza dell'impianto non era un parametro significativo, la strada maestra doveva essere quella della qualità sonora e non della "quantità" sonora. Quindi, tassativamente, non si sarebbe dovuto prevedere un subwoofer!

Ha avuto poco bisogno di noi per abbozzare il progetto dell'upgrade del suo sistema originale. Il tutto avrebbe dovuto ruotare intorno all'installazione dell'ormai classicissimo Match PP 52DSP, il quale si sarebbe dovuto occupare di pilotare in bi-amplificazione un nuovo fronte anteriore a 3 vie composto dal kit MB Quart QM-200.3 BMW.

Tutto qui? Beh... si! Un sistema intelligente, minimale, che strizza l'occhio al contenimento dell'investimento economico ma che non preclude eventuali sviluppi futuri.

Ecco che l'amplificatore, piccolissimo, trova posto sotto la tapezzeria del fianco sinistro del baule.

Gli altoparlanti vengono inseriti nelle predisposizioni. In particolare, l'auto nasce priva della predisposizione per i tweeter per cui Francesco ha preferito sostituire i triangolini degli specchietti con il ricambio originale dotato di predisposizione, in modo da massimizzare l'invisibilità dell'intervento.

All'ascolto il sistema si presenta molto equilibrato, la pressione ottenibile non è di molto superiore all'originale ma la distorsione udibile si è drasticamente ridotta. Questo rende il messaggio sonoro più limpido e dinamico, ogni piccola sfumatura viene riprodotta con molta più precisione. Se aggiungiamo che finalmente il sistema audio è in grado di ricostruire un'immagine sonora credibile e stabile e che la timbrica assume una linerità sconosciuta al sistema di serie, possiamo dire che l'obiettivo di Francesco è stato in gran parte raggiunto.

Tutto perfetto? No... la mancanza di un buon subwoofer si fa sentire. il messaggio sonoro appare lievemente incompleto senza il "corpo" che il tappeto di ultra-basse garantisce. Questo non è un difetto, ma è una caratteristica del progetto pensato da Francesco che ne era ben consapevole.

Il sistema può comunque essere sviluppato verso l'integrazione di un subwoofer, il bello del PP 51DSP è proprio che permette di plasmare come meglio si crede il proprio upgrade ideale.

 

0 articoli nel carrello


0,00 €Totale ordine:

VAI AL CARRELLO

DICONO DI NOI ...

Copertina ACS

AudioCarStereo

212  210  209  199  193