logo CENTRORADIO Snc (VE)

PRODUTTORI

PAGA SICURO

carte di pagamento

BMW X4 di Luca: upgrade dell'impianto originale, completamente invisibile!


Non c'è modello della casa dell'elica che non sia caratterizzato da una scarsissima resa dell'impianto audio originale, infatti quando Luca ha acquistato la sua nuova X4 ha constatato, ahilui, che la pessima reputazione di questi sistemi di serie era ben fondata. La sua giornata lavorativa è caratterizzata da lunghi spostamenti in auto (fa il commerciale per un'importantissima azienda nel settore tecnologico/professionale) e l'impianto audio della sua vettura ricopre un ruolo importantissimo nell'intrattenimento durante la guida. Se aggiungiamo che Luca è un appassionato di musica a 360° e che è piuttosto esigente quando si tratta di riprodurla al meglio, capiamo benissimo la sua delusione una volta ritirata l'auto in concessionario ed aver acceso anche solo per un istante la sorgente di serie.

Dopo aver interpellato più di qualche "professionista" dell'hi-fi car senza ottenere risposte soddisfacenti alle sue necessità, Luca scopre il nostro centro d'installazione dopo aver effettuato qualche ricerca on-line e non esita un secondo a farci visita.

Nonostante abbia avuto in passato delle esperienze non del tutto positive con degli impianti fatti realizzare presso altri centri, Luca rimane sorpreso ed incuriosito dalle varie alternative che abbiamo saputo offrirgli per assecondare le sue richieste e necessità.

Innanzitutto avremmo dovuto offrirgli una resa sonora al di sopra di ogni sospetto con generi quali rock, blues, jazz e classica. Questa resa sonora però non evrebbe in alcun modo dovuto portare a compromessi in termini di estetica degli interni e di spazio occupato in baule: l'auto a lui piace così com'è e, soprattutto, deve utilizzare l'intero vano di carico sia per lavoro che per svago. Per questo motivo Luca ci ha vietato (almeno per il momento) di installare un subwoofer in baule.

Abbiamo convenuto di basare l'upgrade sull'utilizzo del piccolo campioncino di versatilità Mosconi D2 100.4DSP, che grazie al suo processore integrato è in grado di acquisire il segnale amplificato della sorgente, di trasformarlo in digitale per elaborarlo, per poi ritrasformarlo in analogico ed amplificarlo con una sezione finale in classe D. Il tutto contenuto in uno chassis dalle dimensioni tanto minute da poter essere collocato in qualsiasi angolo della vettura. Per fortuna la X4 offre molto spazio inutilizzato dove poterlo posizionare, abbiamo deciso di fissarlo su una paratia posta all'interno del fianchetto sinistro del baule, previa realizzazione di un piccolo pannellino in MDF rivestito in moquette nera per armonizzare meglio l'inserimento del componente.

I 4 canali del D2 100.4DSP sono stati utilizzati per pilotare in bi-amplificazione un fronte anteriore composto dal sistema a 3 vie Gladen ONE 201 BMW Extreme. I woofer di questo sistema sono caratterizzati da una bobina dall'impedenza di 2 ohm e da una tenuta in potenza di ben 150 Wrms. Questa particolarità ci ha permesso di ottenere una resa in gamma bassa degna di nota, in grado di rendere meno evidente possibie la mancanza di un vero subwoofer.

Se l'inserimento del midrange è stata praticamente indolore, abbiamo dovuto fare i conti con il fatto che l'auto era priva dei tweeter originali e della loro predisposizione, e che su questa vettura la casa madre prevederebbe il loro posizionamento (sugli impianti multi-amplificati offerti come optionals) appena davanti alla maniglia di apertura. Anche volendo acquistare in concessionaria il supporto dotato di predisposizione, il posizionamento sarebbe risultato troppo basso ed a ridosso del cruscotto: la resa sonora ne avrebbe sicuramente risentito negativamente. Abbiamo così deciso di installare i tweeter sul triangolino dello specchietto, grazie ad una precisa fresatura è stato possibile inserire la griglietta del tweeter Gladen perfettamente a filo garantendo così una resa estetica piacevole.

Luca era, in verità, rimasto un po' dubbioso quando abbiamo concordato le basi del progetto. Secondo lui il sistema risultava troppo semplice e soprattutto non era per nulla convinto della potenza che il piccoletto di casa Mosconi dichiarava di poter erogare.

Per fugare ogni dubbio sono bastati pochissimi minuti di ascolto, una volta inserito nel lettore "Private Investigations" dei Dire Straits e fatto partire "Romeo & Juliet" la meraviglia di udire la voce di Mark Knopfler stagliarsi li, al centro del cruscotto, era evidentissima sul volto di Luca. Passando a "So far away", ed iniziando ad alzare il volume, Luca non crede a ciò che le sue orecchie gli stanno facendo provare, ed a ciò che i suoi occhi lo illudono di vedere.

Luca poi fa scorrere la sua discografia preferita, ed alla fine soddisfattissimo ci stringe la mano ed esclama "Complimenti, non avrei mai potuto sperare di ottenere un risultato del genere!".

 

0 articoli nel carrello


0,00 €Totale ordine:

VAI AL CARRELLO

DICONO DI NOI ...

Copertina ACS

AudioCarStereo

212  210  209  199  193