logo CENTRORADIO Snc (VE)

PRODUTTORI

PAGA SICURO

carte di pagamento

Alfa Romeo Giulietta: la delusione dell'impianto Bose!


Il Sig. Sovran è un grande appassionato di riproduzione musicale di qualità (non si definisce però un audiofilo...) ed è abituato a "ben ascoltare" con il suo impianto hi-fi domestico. Quando si è trovato, per motivi di lavoro, ad acquistare la sua nuova vettura, un'Alfa Romeo Giulietta, non ci ha pensato due volte di dotarla del sistema di navigazione originale giudicando esteticamente pregevole l'integrazione con il cruscotto del monitor motorizzato proposto dalla casa del biscione... ma non si è accontentato di questa infausta (per le sue orecchie) decisione, ha calcato la mano chiedendo al concessionario di fargli "sentire bene" la sua musica preferita... ed il venditore non ha potuto che fregarsi le mani proponendo (immagino con beffardo ghigno...) il fantomatico "impianto Bose"! Insuperabile, massima espressione del car audio! Secondo molti improvvisati ed inconsapevoli appassionati di auto...

Ma il Sig. Sovran non è un appassionato improvvisato, lui ha capito fin dalla prima nota emessa dalla sua Giulietta che aveva speso nel peggior modo possibile il budget richiesto per questi accessori! Timbrica artificiosa, nessun abbozzo di scena sonora... sembrava che l'unico protagonista dell'impianto fosse il woofer anteriore sinistro... per non parlare del subwoofer che veniva surclassato per pressione dalle portiere posteriori... insomma un vero disastro per le orecchie di qualsiasi persona avente un minimo di capacità critica nell'ascolto musicale!

Il Sig. Sovran è andato alla ricerca in rete delle possibili soluzioni al suo impianto "non suonante", era alla ricerca non solo dei prodotti da utilizzare ma anche e soprattutto di un centro d'installazione specializzato in grado di affrontare l'upgrade del suo impianto artigianale nel massimo rispetto della sua pantera bianca!

Una volta preso contatto con noi e metabolizzato che i chilometri che ci separavano erano ben poca cosa davanti alla necessità di ascoltare la sua musica come le sue orecchie comandavano, abbiamo concordato di utilizzare (ancora... ancora sempre lui!) come cuore del nuovo impianto l'amplificatore con DSP incorporato Match PP 82DSP vista anche la non immediata possibilità di sostituire la sorgente originale. In questo caso non è andato a sostituire l'amplificatore originale ma ad affiancarlo. Al PP 82DSP abbiamo affidato il compito di pilotare in bi-amplificazione il nuovo fronte anteriore a 2 vie, mentre il fronte posteriore è rimasto lo stesso pilotato dall'amplificatore originale ma escludibile tramite fader per condurre gli ascolti "qualitativi".

Per il fronte anteriore abbiamo sfruttato le sacrificatissime predisposizioni originali ed abbiamo installato un raffinato sistema a 2 vie targato Dragster Academy, per la precisione composto dal tweeter AT 26 e dal woofer AMW  6.

Al PP 82DSP abbiamo affidato anche il compito di pilotare il nuovo subwoofer, che per necessità di carico non poteva sottrarre spazio al vano di carico. La scelta è caduta sul Match PP 7S-D che ha trovato posto nel pseudo-vano della ruota di scorta, al posto del subwoofer originale.

Il PP 82DSP invece ha trovato posto nella stessa nicchia che accoglieva l'amplificatore originale, per posizionare entrambi è stata modificata la staffa di fissaggio originale.

La fase di taratura ha visto due sessioni separate, una pima fase ci ha portato a "sgrossare" la situazione ed a dare una corretta impostazione al sistema, ma un appassionato competente come il Sig. Sovran non poteva esimersi dal mettere il suo contributo per affinare ulteriormente la taratura (per la seconda fase) non solo a livello accademico, ma anche e soprattutto assecondando le proprie preferenze d'ascolto.

Ne è venuto fuori un sistema irriconoscibile rispetto alla situazione precedente, la timbrica risulta coinvolgente, la scena sonora finalmente assume le 3 dimensioni ed il ritmo degli immancabili Dire Straits fa muovere la gamba e strappare un sorriso al nostro cliente.

Purtroppo le limitazioni imposte dalle predisposizioni sono evidenti all'orecchio esperto del Sig. Sovran, l'altezza non proprio ideale del palcoscenico e la discreta "rarefazione" del centro-sinistra dello stesso potrebbero passare inosservate ad un orecchio profano... ma non alle sue! Ed alla luce di queste constatazioni i miei suggerimenti di almeno posizionare i tweeter nei triangolini (ricostruendoli) e magari rivedere la predisposizione dei woofer ottimizzandone il posizionamento e l'inclinazione espressi in fase di definizione del progetto ora vengono rivalutati nell'ottica di un prossimo sviluppo del sistema.

Migliorare un sistema Bose si può fare, anzi è doveroso farlo!

0 articoli nel carrello


0,00 €Totale ordine:

VAI AL CARRELLO

  Avviso spedizioni

Tutti gli ordini in arrivo
verranno evasi

Lunedė 21 Agosto

DICONO DI NOI ...

Copertina ACS

AudioCarStereo

212  210  209  199  193